Il Giardino di Diana a Nemi

Vai ai contenuti

Menu principale:


Azienda il Giardino di Diana
Via Tempio di Diana (Lago di Nemi)
Tel. 069368421 - Cell. 3664175779





 Scuola Elementare
 Scuola Media
 Scuola Secondaria Superiore
 Associazione
 Scout
 Altro

 Prenotazione Area PicNic
 La Vita Delle Api
 La Raccolta delle Olive
 La Raccolta delle Castagne
 Naturarte
 Ciclo Dell'Acqua
 Orto Botanico
 Archeologia
 Altro


L'Azienda il Giardino di Diana, si trova al centro della splendida vallata del Lago di Nemi, magica conca naturale di origine vulcanica, nel cuore del Parco Regionale dei Castelli Romani. 

Il bacino lacustre, compreso nel grande edificio del Vulcano Laziale risalente a 600.000 anni, si è formato durante la fase idro-magmatica iniziata circa 200.000 anni fa."Giardino di Diana" non è un nome di fantasia, ma la storia stessa di questo luogo.

Il Giardino è il Piano della Grande Area Sacra del Santuario di Diana Nemorense, uno spazio così ampio da poter contenere l'intera Basilica di San Pietro col suo Colonnato. E' un luogo sacro dagli albori della civiltà, deriva dall'ebraico Gan Eden, "dove ha origine la vita", simbolo importantissimo per tutta l'umanità. 

Al Lago di Nemi si fa risalire l'origine del culto primordiale della Grande Madre o Madre Natura, appunto Fonte di Vita. Siamo gli eredi attuali di questo patrimonio, dopo varie dinastie di "Famiglie Principesche" che per secoli hanno saccheggiato l'area, disperdendo un'incredibile ricchezza in tutto il mondo. Trasformare questo luogo in un grande laboratorio all'aperto di educazione ambientale, studiare il territorio, la storia, creare sviluppo sostenibile, è un impegno che dura da parecchi decenni.

Il Tempio di Diana era tra i santuari più imponenti e famosi dell'antichità, sorgeva nel Nemus Dianae (da cui Nemi), il Bosco Sacro di Diana. Le Navi Romane di Calligola del Lago di Nemi, un'opera grandiosa fortunatamente documentata prima dell'irrimebiabile perdita. Il contesto è senza dubbio da "Meraviglia del Mondo Antico". 

L'Azienda il Giardino di Diana, occupa una superficie di circa 40.000 mq, destinata ad oliveto specializzato, piante officinali, orto, allevamento di api e bosco, tutto nel rispetto dei criteri di agricoltura biologica. Inoltre strutture coperte, spazi verdi per sosta e riposo. 

Il connubio Natura-Storia ha dato vita a percorsi e laboratori didattici ove si è protagonisti attivi della conoscenza, guidati da personale esperto in campo scientifico e storico-culturale. Il profitto esasperato ha lasciato posto a gruppi di scolaresche, amanti della natura, iniziative culturali, progetti di riqualificazione, la possibilità di rivivere una parte fondamentale della storia antica.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu